I protagonisti di Aqualung

Andy Greenberg

Andy è il padre di Holly. Uomo sui trentacinque con un’aria confusa perennemente stampata in faccia, si è trovato non solo a dover crescere una figlia ma anche a doverle salvare la vita da un incidente scaturito da una sua ricerca in laboratorio, cinque anni prima. Incidente che lo convinse ad abbandonare il suo lavoro e a dedicarsi alla piccola Holly. Oggi si guadagna da vivere come semplice aggiustatutto, a Cold Cove, in una piccola bottega.

Tessa

Tessa è la donna con il fucile. Gestisce il Fish Dish, una tavola calda che si affaccia sul mare. È la nuova fiamma di Andy.
Tessa è forte e ruvida, lasciarle una mancia povera potrebbe essere un’ottima maniera per ritrovarsi con due canne gelide infilate su per le narici, pronte a far fuoco. Ha un’inspiegabile predilezione per le camicette annodate sopra l’ombelico e, sì, per i fucili.

Philip King

Philip King è l’ex-socio di Andy, quando ancora lavorava in laboratorio.
Discreto e silenzioso, ricompare a Cold Cove dopo parecchi anni in cui tutti, soprattutto i Greenberg, lo credevano morto. Cinque anni, per l’esattezza: dalla stessa notte dell’incidente in laboratorio che quasi costò la vita a Holly. Sembra essere parecchio fiero dei suoi capelli brizzolati. Vanno di moda, dice.

Holly Greenberg

Holly è una diciassettenne con un polmone d’acciaio al posto dei normali polmoni non-d’acciaio. Più o meno. Diciamo solo che, al momento, sfrutta la sua stramba condizione per immergersi nel profondo del mare, in apnea per oltre mezzora, resistendo alla pressione subacquea. Holly tiene in tasca un piccolo inalatore per l’asma con il quale cerca di contrastare le infiammazioni dovute all’innesto tecnologico nel suo petto. Adora le felpe col cappuccio e i cheeseburger.